Scroll Top

Indicatori per trattamento superficiale al plasma

METODO DI VERIFICA PER IL PLASMA
INCHIOSTRI DI PROVA

Gli inchiostri di prova (test ink) servono per determinare l’energia superficiale di un substrato. Dopo la stesura dell’inchiostro si osserva il comportamento del liquido sul substrato interessato. Se l’inchiostro si contrae significa che l’energia superficiale del substrato è inferiore rispetto a quella del liquido (esito negativo). Se invece l’inchiostro si spalma significa che l’energia del substrato è superiore a quella del liquido (esito positivo).

Tramite l’utilizzo di un set di inchiostri con energie superficiali diverse è possibile determinare la tensione superficiale complessiva di un substrato. Tuttavia, anche se questo metodo è molto semplice e solitamente restituisce risultati affidabili dell’energia superficiale complessiva, non possono essere determinate la componente polare e quella dispersiva dell’energia superficiale. Per determinare le componenti separatamente occorre misurare gli angoli di contatto con due liquidi diversi.

ImmagineMetodoDettagli tecniciN. articolo
Inchiostri-di-test-per-misurazione-energia-superficiale-Set-8-pcs-non-tossici-300x158Applicazione dell'inchiostro sul campione per determinare l'energia superficiale: si spalma solo l'inchiostro con valore di targa inferiore rispetto al valore di energia superficiale del substrato.Standard set, 8 valori - non tossici e colorati Valori: 30, 38, 44, 48, 2x56, 64, 73 mN/m3541
Inchiostri-di-test-per-misurazione-energia-superficiale-Set-23-pcs-non-tossici-300x169Applicazione dell'inchiostro sul campione per determinare l'energia superficiale: si spalma solo l'inchiostro con valore di targa inferiore rispetto al valore di energia superficiale del substrato.Standard Set, 23 valori - non tossici e colorati Valori 30, 32, 34, 36, 38, 40,42, 44, 46, 48, 50, 52, 54, 2x56, 58, 60, 62, 64, 66, 68, 70, 73 mN/m.3559
INDICATORI PER LA VERIFICA DELL'EFFICACIA DEL PROCESSO PLASMA

Gli indicatori di plasma offrono agli utenti dei sistemi plasma la possibilità di osservare immediatamente se si è verificato un problema durante il trattamento a plasma. Le prove vengono effettuate durante il processo e quindi non occorre tempo aggiuntivo al processo per la verifica. Esse possono essere utilizzate in qualsiasi sistema plasma per ogni trattamento quale pulizia, attivazione, etching o coating. Gli indicatori sono leggibili anche dopo settimane e mesi dal trattamento al plasma effettuato sui vostri prodotti e semilavorati.

Principio di funzionamento degli indicatori per il plasma a bassa pressione:

Principio di funzionamento degli indicatori per il plasma atmosferico:

ImmagineMetodoDettagli tecniciN. articolo
Indicatori-per-plasma-a-bassa-pressione-150x83L'indicatore viene applicato durante il processo tramite nastro adesivo ad un campione o dummy e rileva l'efficacia del processo plasma: in caso di successo il punto indicatore sparisce.Disponibili in valori 1 - 6 / 28 indicatori per foglio0047
Indicatori-per-plasma-a-bassa-pressione-su-vetro-150x83L'indicatore viene inserito nella camera durante il processo e rileva l'efficacia del processo plasma: in caso di successo il punto indicatore sparisce.Per processi sensibili nel campo medicale, disponibili valori 1-6 su vetrini / 28 vetrini per box3560
Indicatori-plasma-atmosferico-150x83L'indicatore viene incollato su un campione o dummy ed esposto al getto plasma durante il processo. Rileva l'efficacia del processo plasma: in caso di successo il tessuto dell'indicatore viene distrutto fino a velocità di 500mm/s. Tessuto sensibile all'effetto del plasma atmosferico / 9 indicatori per foglio3560
ANGOLO DI CONTATTO

L’angolo di contatto è l’angolo tra la superficie del substrato e la tangente alla circonferenza della goccia nel punto trifase. Secondo la definizione fisica, una superficie con un angolo di contatto inferiore a 90° è idrofila (bagnabile) e superiore a 90° idrofoba (non bagnabile). Con il trattamento al plasma, l’angolo di contatto può essere aumentato o diminuito. Attraverso un processo al plasma o all’applicazione di un rivestimento adatto in un processo al plasma, le superfici possono essere cambiate anche da idrofile a idrofobiche e viceversa.

GRID - CUT TEST

Per testare l’adesione di una vernice, viene eseguito un test di quadrettatura. Dopo la verniciatura, lo strato di vernice viene tagliato sotto forma di un reticolo tramite uno strumento normato. Quindi, un nastro adesivo standardizzato viene incollato sulla quadrettatura, pressato e staccato bruscamente. Se la vernice rimane attaccata al nastro, l’adesione del rivestimento è scarsa.

Hai delle domande? Siamo a tua disposizione!